Confort e salute per i vostri occhi

Eye Mask

Comfort e salute per i Vostri occhi

 

                                  Informazioni per il cliente

Trattamento naturale delle:

 

Disfunzioni delle ghiandole di Meibomio Sindrome da occhio secco
Orzaiolo Calazio
Cisti palpebrali Blefarite
Bruciore Infiammazioni della palpebra
Intolleranza alle lenti a contatto       Sensazione di corpo estraneo
Occhi che “bruciano” durante la lettura Dolori e traumi oculari
Cura di borse e occhiaie       Occhio secco dopo chirurgia Laser
 


Il film lacrimale

La pellicola lacrimale dell’occhio umano è di estrema importanza per il processo visivo. Contribuisce a lubrificare la superficie dell’occhio e a mantenerla liscia. Il film lacrimale è composto in gran parte da acqua prodotta dalla ghiandola lacrimale (sotto il sopracciglio). Se l’acqua fosse l’unico elemento della pellicola lacrimale, all’apertura dell’occhio la pellicola evaporerebbe velocemente lasciando la superficie dell’occhio priva di protezione. Per questo motivo sulla parte acquosa del film lacrimale esiste anche uno strato

lipidico che è il più esterno ed è sottilissimo.

Lo strato lipidico serve a impedirne l’evaporazione e consente di mantenere aperto l’occhio a lungo senza che la pellicola lacrimale si asciughi.

 

Cosa sono le disfunzioni delle ghiandole di Meibomio?

Lo strato lipidico è prodotto nella palpebra inferiore e superiore da circa 150 piccole ghiandole sebacee chiamate di Meibomio, che producono continuamente sebo (grasso). In molti soggetti con sintomi di secchezza oculare, le ghiandole di Meibomio sono affette da disfunzione o ostruzione cronica, chiamata anche  MGD.

In questo caso si tratta d’infiammazione del margine palpebrale. Se la superficie dell’occhio non viene lubrificata a sufficienza dal sebo, la pellicola lacrimale si rompe troppo rapidamente.

La conseguenza è la cosiddetta “Sindrome dell’occhio secco”                                                      Quando le ghiandole di Meibomio non funzionano bene il secreto lacrimale si ispessisce, secca e ne ostruisce i canalini lacrimali causando quella spiacevole sensazione di dolore come se ci fosse un corpo estraneo o di bruciore che anche le persone affette da blefarite e occhio asciutto conoscono.

Perché il calore fa bene?

Usando Eye Mask riscaldata a circa 40° con trattamenti ripetuti, da solide le secrezioni anormali tornano nuovamente in fluide e insieme a  un leggero massaggio delle palpebre i canalini e le ghiandole di Meibomio tornano a distribuire correttamente il sebo sul film lacrimale.

Come si riscaldano le palpebre? 

In presenza di occhio secco da evaporazione e blefarite una delle “terapie” naturali più consigliate dai Medici e professionisti della visione è l’uso d’impacchi caldi con asciugamani bagnati per riscaldare le palpebre, riattivare le ghiandole di Meibomio e di conseguenza consentire un’efficace distribuzione del film lacrimale. Metodologia spesso abbandonata per la scarsa praticità e che la temperatura sotto l’asciugamano cala troppo rapidamente.

Eye Mask si scalda molto facilmente nel forno a microonde o a bagnomaria e mantiene la giusta

temperatura per più di dieci minuti, tempo necessario per sciogliere il sebo e sbloccare le ghiandole.

Se usato regolarmente insieme a colliri lubrificanti oculari e a una buona igiene palpebrale il 90% dei soggetti che soffrono di occhio secco da evaporazione, secchezza oculare con lenti a contatto e Blefarite riporteranno un significativo miglioramento dei sintomi.

In caso di Blefarite i detriti cellulari presenti sul bordo palpebrale, penetrano nei dotti delle ghiandole di Meibomio ostruendoli e procurando cronicizzazione dell’infiammazione con la formazione di frequenti Orzaioli e Calazi.

Eye Mask Ice

Se raffreddato in frigorifero dopo venti minuti Eye Mask può essere utilizzato anche come impacco freddo rinfrescante o in caso di traumi, rotture di capillari della congiuntiva, dolori e per ridurre le borse e occhiaie.

Istruzioni e avvertenze per l’uso

Prima dell’uso leggere attentamente queste istruzioni e quelle all’interno della confezione e conservarle per utilizzi futuri.

Tenere lontano dalla portata dei bambini.

Non utilizzare Eye Mask se danneggiata.

Evitare il contatto cutaneo diretto del contenitore di gel sia caldo che freddo.

Non condividere Eye Mask con altre persone.

Eye Mask è una maschera oculare riutilizzabile e riscaldabile nel forno a microonde o bagnomaria.

Il fodero di Eye Mask è in cotone naturale lavabile e l’interno è composto di due contenitori di plastica sigillati ed estraibili contenenti uno speciale gel atossico.

Se i sintomi persistono consultare il Medico.

Uso

Eye Mask dopo essere stata riscaldata (vedi istruzioni fornite a parte), deve essere applicata sulle palpebre chiuse e tenuta dai 10 ai 15 min.

Dopo la rimozione, con le mani pulite, massaggiare delicatamente le palpebre superiori ed inferiori chiuse con movimenti delle dita dall’interno all’esterno per un paio di minuti.

Salvo diverse indicazioni dello specialista utilizzare Eye Mask per una o due volte al giorno per i primi quindici giorni e quindi una o due volte la settimana per almeno trenta giorni.